Menu Chiudi

Pink Rays: Personificazione Di Una Lampada

Pink Rays

Lampada Pink Rays
Pink Rays

Ecco la seconda lampada che ho creato, anche in questo caso integrerò la descrizione dell’aspetto estetico della lampada con il suo significato e quello che vuole rappresentare;

La pink rays nasce da un’anonima bottiglia satinata recuperata chissà dove in cui inizialmente sono stati inseriti dei led rosa e che prevedeva anche la possibilità di accendere una luce a livello del paralume;

In seguito la bottiglia è stata riempita con delle scaglie di vetro trasparente che hanno una duplice funzione: la prima e più immediata è quella di diffondere meglio la luce nel corpo della bottiglia, mentre l’altra funzione è al livello del significato e rappresenta una precisa caratteristica attinente alla personalità ed al modo di essere che questa lampada vuole rappresentare, ma andiamo con ordine.

La scelta dei colori non è affatto casuale: in primo luogo, i led rosa sono frutto di una precisa richiesta da parte di chi mi ha chiesto di costruire questa lampada, infatti il colore preferito di Chiara è proprio il rosa e doveva quindi essere il colore principale di questa creazione;

La scelta di utilizzare un paralume bianco ed una luce calda per la parte superiore sono un dettaglio che ben si adatta alla lampada ad un livello estetico, tuttavia anche in questo caso la scelta ha a che fare con il significato che questa lampada incarna.

Significato

Come anticipato, le scelte estetiche rispecchiano precisi intenti per quanto riguarda i significati da far “incarnare” a questa lampada:

Lampada Pink Rays
Pink Rays

Anzitutto il rosa, dato che si tratta di un colore scelto da chi mi ha chiesto di realizzare questa lampada, può essere visto come una sorta di auto-determinazione di alcuni tratti salienti del modo di essere di questa persona; a mio avviso infatti questa scelta riflette la femminilità e la delicatezza che caratterizzano Chiara, caratteristiche che ho pensato di accentuare attraverso l’uso delle schegge di vetro all’interno della bottiglia per diffondere meglio e rendere più delicata la luce all’interno della bottiglia.

La scelta di utilizzare un paralume bianco ed una luce calda rispecchiano invece l’intento di evidenziare la semplicità e la genuinità come ulteriori tratti distintivi della sua personalità.

Ciò che ho cercato di fare mentre realizzavo questa particolare lampada è stato quello che un pittore farebbe attraverso l’uso dei colori, i diversi tipi di pennellate, la scelta della tela […]: rappresentare e descrivere qualcosa o qualcuno con mezzi non convenzionali, trasformando, nel mio caso, un semplice oggetto in una sorta di fotografia.

Fonti d’ispirazione

Beh, credo sia evidente la fonte d’ispirazione, come già detto ho cercato di “parlare” di  questa mia amica descrivendone i tratti distintivi del modo di essere attraverso un mezzo non convenzionale, un oggetto che assume così un valore intrinseco dato dall’intento che ne ha guidato la relizzazione piuttosto che dal suo valore materiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *